De International Literary Prize Mondello is toegekend aan Cees Nooteboom. De jury van de Italiaanse prijs omschrijft Nooteboom als een wereldburger, dichter en verteller.

[Nooteboom is] a citizen of the world […] who knows how to be present in places of great historical dramas, a poet capable of giving life to what is not visible, narrator who uses imagination as a primary tool to capture the melody that hides in the confused noise of everyday life

Voor wie het Italiaans machtig is:

Olandese e cittadino del mondo, viaggiatore incantato che cerca l’uomo e se stesso nell’altrove, reporter che sa trovarsi sui luoghi dei grandi drammi storici, poeta capace di dar vita a ciò che non è visibile, narratore che usa l’immaginazione come strumento principe per cogliere la melodia che si nasconde nel rumore confuso della quotidianità, da decenni Cees Nooteboom incarna magistralmente le ragioni di una scrittura capace di esplorare gli incerti confini che uniscono, più che dividere, realtà e finzione. Nel solco della grande letteratura che va da Cervantes a Pessoa, da Borges a Calvino, Cees Nooteboom cerca con sognante eleganza e ironica leggerezza la saldatura tra l’essere e l’apparire, tra spazio, tempo e linguaggio, tra parola e immagine, simbolo e mito, arte e vita. Appassionato, empatico esploratore di culture, Nooteboom usa la forza rivelatrice dell’invenzione per smascherare le mistificazioni delle ideologie, dei sistemi totalitari, della virtualità dominante. Con lui la libertà della poesia diventa, ancora una volta, rivelazione dei tesori nascosti nelle fragilità dell’umano

Of kijk op de site van de prijs.

De International Literary Prize Mondello, opgericht in 1975, werd eerder oa toegekend aan Niccolò Ammaniti, Joe R. Landsdale en Peter Estherázy.

Reacties